Cozze al forno con burro e aglio - la ricetta dei cretesi

Di Salvatore Iovino - Opera propria, https://1.bp.blogspot.com/-6P_Dj2zzFJc/YSoDh8MVdyI/AAAAAAAAGb8/c8V7iFAptiozOeore7ZoPTqIcBE05RKyACPcBGAYYCw/w640-h312/20210820_134637.jpg
Cozze al forno con burro e aglio (Ph. S. Iovino)

Queste fantastiche cozze vengono cucinate con abbondante burro, aglio e pepe nero e sono piacevolmente accompagnate da pane fresco e croccante.

Vi raccomando sempre di attenervi scrupolosamente alle istruzioni per la pulizia delle cozze.

Ingredienti per 4 persone

1 Kg. di cozze grandi
100 gr. di burro senza sale a temperatura ambiente
2 agli tagliati a metà
Timo fresco
Pepe nero macinato

Preparazione

Preriscaldare il forno a 220°C.
Mettere il burro, l'aglio, il timo e il pepe in una ciotola e con un cucchiaio di legno mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Togliete il guscio superiore alle cozze e adagiatele in una teglia, dopo averla prima rivestita di carta da forno.
Spalmare le cozze con il composto che avete preparato e cuocere per 7 minuti.
Guarnire con fettine di limone e timo extra.

 

Il consiglio di Don Salvatorequesta pietanza si abbina con Vino Bianco fermo di medio corpo. Per questo vi consiglio: 

 
Greco di Tufo DOCG Nova Serra Mastroberardino 2020  

  • Greco 100% 

  • Alla famiglia Mastroberardino si deve il recupero ed il rilancio dell’antico vitigno “Greco di Tufo”, in fase di estinzione, l’identificazione dell’area di produzione e la sua vinificazione in purezza. 
     

  • Frutto di una rigorosa cernita delle uve, Novaserra, divenuto un classico, esprime una complessità organolettica mai raggiunta. In etichetta sono riprodotti i particolari di un dipinto di Raffaele De Rosa, realizzato su una delle volte delle grotte di affinamento. 


oppure


Tocai Friulano 


Zona di Produzione Pianure e colline in prossimità di Cividale del Friuli Vitigno Friulano
Sistema di allevamento Guyot e monocapovolto friulano Epoca di Vendemmia Settembre
Gradazione Alcolica 13,00% vol. circa Colore Giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Vinificazione Le uve intere vengono pressate sofficemente e il mosto ottenuto viene decantato staticamente a freddo. Fermentazione e affinamento “sur lies” avvengono in botti di cemento vetrificato a temperatura controllata.


oppure


Pecorino d’Abruzzo 


Il vino Pecorino d'Abruzzo ha un colore giallo paglierino tendente al dorato, un gusto caratteristico con sentore di frutta e una gradazione alcolica di 13 gradi. Si tratta di un vino ideali in abbinamento ai piatti di pesce.

Logo le esperienze di Don Salvatore
Condividi su Google Plus

About DonSalvatore

    Commenti di Google
    Commenti di Facebook

0 comments:

Posta un commento

Commenta questo post. Il tuo commento sarà reso visibile dopo la verifica.

Commenti recenti