Un buon caffè

Il caffè è una cosa seria.

Ogni mattina, molte famiglie si svegliano con un pensiero comune: il caffè

Da buon napoletano, degustatore della bevanda più consumata al mondo, non posso esimermi dallo spiegarvi come si prepara un buon caffè.

Tazzina di caffè
Tazzina di caffè

Tutti sanno come si prepara il caffè, ma non tutti conoscono il segreto per preparare un buon caffè espresso a casa, buono come quello che fanno al bar.
Oddio! E' vero anche che alcuni bar riescono a fare delle autentiche "ciofeche". E allora facciamocelo noi un gran caffè! O no?
Esistono al mondo diversi tipi di miscele di caffè, ma a prescindere dalla miscela, il segreto per un buon caffè è la preparazione.
Il caffè è poesia, va preparato con pazienza e amore. Anche se attualmente esistono in commercio molti tipi di macchine per il caffè espresso , quelle con le cialde per intenderci, io prediligo sempre la vecchia moka Bialetti che usava la nonna. 

Moka Bialetti Italia

Comunque non perdiamoci in chiacchiere. Cos'è che fa la differenza tra un caffè qualsiasi e un caffè che vi fa iniziare la giornata con il piede giusto?

Ve lo dico subito! E' la passione con cui si prepara. Ma andiamo per punti.

  1. La caldaia della caffettiera va riempita di acqua fino al di sotto della valvola di sicurezza. Se l'acqua che esce dal rubinetto di casa vostra è ricca di cloro o rende il vostro caffè disgustoso o troppo amaro preferite acqua in bottiglia con valori chimici più bassi.
  2. Ogni volta che aprite il vostro barattolo di caffè dovete iniziare dal fondo e col cucchiaino mescolare dal fondo verso l'alto due o tre volte. Per ogni cucchiaino che versate nel filtro ripetete questa operazione. Ricordate che il caffè per la moka deve essere macinato con una grana più grossa rispetto a quella per le macchinette espresso con le cialde.
  3. Riempite il filtro sino all'orlo senza creare la montagnetta. Il caffè deve essere pari col bordo del filtro. Non premetelo altrimenti rallentate la risalita del liquido. Ma non ne mettete neanche poco, altrimenti avrebbe il sapore dell'acqua sporca piuttosto che del caffè.
  4. Il coperchio può essere lasciato chiuso o aperto, non ha importanza. L'importante è che il caffè salga molto lentamente nella colonnina. Per cui la fiamma dove poggerete la macchinetta contenente il vostro caffè deve essere molto bassa. Se andate di fretta vi consiglio di andare al bar.
  5. Spegnete subito la fiamma quando avvertite il suono del primo bollore. Non lasciate il caffè troppo sulla fiamma o rischiate di bruciarlo.

Con questo metodo cambierete il vostro modo di fare il caffè.

N.B.: Prima di bere il caffè fatto con la macchinetta appena comprata è necessario preparare due o tre caffè che andranno buttati via.

Miscele di caffè
Miscele di caffè

Esistono diverse tipologie di miscele di caffè, circa 60 varietà di piante da dove ricavare le miscele, ma quelle più diffuse sono l'Arabica  che ha un sapore delicato, e la miscela Robusta che ha un sapore più forte e intenso. E poi anche la Coffea Liberica e la Coffea Excelsa, meno conosciute. La migliore miscela di caffè è la 100% Arabica. Voi scegliete quella che preferite.


Curiosità

Sapevate che aggiungendo alla polvere di caffè un pò di cacao in polvere, o anche la polvere di nocciola (anche quella contenuta nei filtri delle tisane va bene) la vostra bevanda assume il sapore rispettivamente di un caffè aromatizzato al cacao o un caffè nocciolato?



Vedi anche

Come scegliere la più appropriata miscela di caffè

Ricette speciali col caffè

Logo le esperienze di Don Salvatore
Condividi su Google Plus

About DonSalvatore

    Commenti di Google
    Commenti di Facebook

0 comments:

Posta un commento

Commenta questo post. Il tuo commento sarà reso visibile dopo la verifica.

Commenti recenti