Murici al limone

Bulli di mare

Chiamati impropriamente "scongilli" o "maruzzelle", i murici (o anche bulli di mare) sono frutti di mare fra le specie ittiche più diffuse nel Mediterraneo. Questi ottimi e saporiti frutti di mare si presentano in due diverse specie o tipologie: la prima ha il guscio quasi piatto, con piccole protuberanze appena accennate, la seconda mostra sulla parte esterna delle asperità aguzze e frastagliate. Quest'ultima specie caratterizza il murice "verace", ed è senza dubbio la migliore tra le due, sia per il sapore delicato che per il fatto che si digeriscono più facilmente. Da un punto di vista nutrizionale offrono, a fronte di un bassissimo apporto calorico che si aggira intorno alle 135 calorie per ogni 100 grammi di prodotto, un elevato contenuto di sali minerali, per esempio potassio, sodio ferro, calcio e iodio. Sono ricchi di proteine, circa 26 gr. per ogni etto, di vitamine del gruppo A e del gruppo B. In più hanno il vantaggio di contenere pochissimi grassi, si parla di un grammo per ogni 100 grammi di prodotto. Con questo mollusco lungo tra i 6 e i 9 centimetri si possono preparare gustose insalate di mare. Ma io ve ne propongo una facile di semplice preparazione.

Ingredienti per 4 persone

2 Kg. di murici
3 cucchiai di olio EVO
1 ciuffetto di prezzemolo
1 limone
Sale q.b.

Preparazione

Regolandovi a seconda delle persone, provvedete ad acquistare la dovuta quantità di bulli di mare, e dopo averli accuratamente lavati poneteli a bollire, su fiamma abbastanza viva, in una pentola quasi colma d'acqua.
Dopo che l'acqua sarà arrivata all'ebollizione attendete circa mezz'ora riducendo poco alla volta la fiamma, al fine di favorire una cottura perfetta del frutto.
A questo punto munitevi di un ago robusto, quelli che si usano per cucire, oppure di un ferro per uncinetto, passatelo un paio di secondi sulla fiamma per sterilizzarlo ed estraete uno dopo l'altro i murici dai gusci, togliete lo scudo e la parte terminale molle, e impiattate su un piatto da portata.
Condite con un filo d'olio, il succo di limone e il prezzemolo tritato.

*Per una maggiore digeribilità evitate di consumarli di sera.

Il consiglio di Don Salvatore: anche se abbinare il vino giusto ai molluschi può sembrare una grossa impresa, in quanto tra di loro hanno tutti sapore e consistenza diversi, e ognuno si presta a diverse preparazioni, tuttavia trovare un abbinamento a questo gustoso piatto non è difficile. In generale si accosterà un vino bianco abbastanza strutturato e con una buona sapidità. Di seguito alcuni vini che ho scelto per voi in abbinamento: Greco di Tufo; Vermentino della Sardegna; Verdicchio; Fiano di Avellino; Catarratto delle terre siciliane

 

Logo le esperienze di Don Salvatore
Condividi su Google Plus

About DonSalvatore

    Commenti di Google
    Commenti di Facebook

0 comments:

Posta un commento

Commenta questo post. Il tuo commento sarà reso visibile dopo la verifica.

Commenti recenti